Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2011

Blogfest

Cosa?
Blogfest è l’evento che, ogni anno, riunisce le community della rete italiane; blog,  Facebook, Twitter, chat e  forum semplicemente: qualsiasi forma sociale di comunicazione.
Tanti gli appuntamenti: conferenze, dibattiti, installazioni, presentazioni, concerti, premiazioni, giochi.

Quando?
Ogni anno si svolgono due grandi conferenze al quale partecipano – e hanno partecipato – i più noti personaggi della blogosfera e del giornalismo.
Dove?
Nelle piazze e nei luoghi più affascinanti di Riva del Garda, si susseguono una serie di BarCamp a tema.

Le serata evento del sabato sera è dedicata, ogni anno, alla cerimonia di premiazione dei Macchianera Blog Awards: i trofei che premiano i migliori e siti e blog della Rete italiana.
A seguire il DJ-Set sotto le stelle con la musica suonata da Fabio De Luca.

In basso nel blog sarà possibile assistere in live streaming agli eventi in programma sabato 1 ottobre:

dalle ore 12:00 alle ore 13:00
•     TIM presenta: la blogosfera incontra Marco Pat…

Stephen King sta scrivendo il seguito di Shining!

"Che fine avrà fatto, Danny?” Danny è il bambino di Shining. È figlio di Jack Torrance (Jack Nicholson nel film di Kubrick). Nel romanzo del 1977 terzo libro pubblicato da King, l’avevamo lasciato appena fuori dall’Overlook Hotel, l’albergo in cui lui e la sua famiglia si erano trasferiti, e dove Danny si era messo in contatto con alcune presenze che gli avevano rivelato scenari inquietanti; il padre di Danny era stato assalito da una furia omicida. Aveva cercato di uccidere moglie e figlioletto. Ma era stato lui a capitolare, invece, vittima dello scoppio di una caldaia. Il piccolo Danny e la madre si erano salvati fuggendo da quel maledetto albergo e, con quella fuga finivano il romanzo e il film.
Giovedì scorso Stephen King ha rivelato durante la presentazione del suo ultimo romanzo, Under the Dome, al Toronto’s Canon Theatre in Canada di lavorare ad un seguito del famoso thriller del 1977, la notizia è stata diffusa dal quotidiano The Torontoist, che ha strappato qualche anti…

ASCOLTO

Ascolto
il calpestio del selciato
la pioggia battente
la voce del dolore sordo.
Ascolto
il rantolo di un’esistenza apatica,
intrappolata  nell’eterno presente.
Ascolto
le infinite parole che non dicono niente
le ragioni, le tue,
che non conoscono le mie.

Ascolto
il tarlo,
“mi trafora il pensiero”.

L'ultimo caffè

“Non può più bere caffè, se vuole continuare a vivere!”. Queste le ultime parole che il medico disse a mio padre, e che rimbombavano nella mia testa ed immagino nella sua. Uscimmo dallo studio in silenzio, divorati dai pensieri: senza dire una parola, si mise in macchina e via senza meta, voleva fuggire lontano da tutto e da tutti, ed io lo lasciai fare. Pioveva con rabbia, le gocce sembravano sassi lanciati a caso, due persone sotto un ombrello malridotto vagavano senza un'apparente meta, una mamma stringeva a sé il suo piccolo bimbo e, con ogni porzione del suo corpo, lo proteggeva.
Osservavo attraverso il parabrezza dell'auto l'incedere scomposto degli uomini e la grandiosa brutalità della natura, con le mani al volante, sospeso tra il conosciuto passato e l'incerto presente, mentre le gocce d'acqua, scivolavano lungo la linea del mio viso.
Era piovuto tutta la notte, ed ancora non accennava una tregua, uno scroscio d'acqua atavica veniva giù senza freni; …

Vogliamo essere una Nazione?

In un paese normale nei momenti di difficoltà si lasciano da parte i dissapori e le differenze, e si cerca di pensare a ciò che unisce: la nazione, che poi saremmo noi, milioni di italiani. 
In Italia invece non succede mai niente di tutto ciò, neanche di fronte a delle disgrazie accade, anzi, si procede a strumentalizzare ogni cosa per trarre un vantaggio personale, spendendo inutili energie.  Anche  questi ultimi tre anni di crisi sono stati gestiti mantenendo questi criteri da masochisti, ed oggi in un momento in cui tutto il paese cerca di convincere Berlusconi - il sole 24 ore ed il corriere in edicola, a firma di Roberto Napoletano e Sergio Romano rispettivamente il direttore ed uno degli editorialisti più influenti, chiedono al Presidente del Consiglio di  lasciare, in modo dignitoso, la Marcegaglia ieri a Bologna ha detto: “Siamo stufi di essere lo zimbello Internazionale” – lui continua a rimanere seduto sul suo trono prendendosela con i media colpevoli di aver determinato i…

Berlusconi ed il popolo italiano

Un ventennio di Berlusconi al potere ha fatto venire a galla un’ Italia ed un italiano medio che coperto da un velo di falsa formalità non vedeva l’ora di essere sdoganato.
Se è vero che il potere ci rappresenta, l’attuale classe dirigente è lo specchio della nostra società, di tutta o di una parte, sicuramente la maggioranza, che poi, i più non hanno sempre ragione la storia ce lo insegna.
Un fatto è inconfutabile stiamo peggio rispetto a prima, al netto di una difficoltà globale, c’è oggettivamente una responsabilità dell’imprenditore che si è “fatto da solo”, che ha, da quando è “ sceso in campo”,  assimilato il pubblico al suo privato; ma c’è anche chi lo ha sostenuto e continua a farlo, chi ha creduto e crede ancora in lui, chi è disposto a difenderlo anche di fronte alla più indecorosa realtà di fatti; e quindi c’è da chiedersi se l’Italia si trova, in una situazione  di default, è solo colpa di Berlusconi?
Il nostro è un popolo che da sempre ha battezzato in modo plebiscitar…

NOTTE

Osservo ripetutamente
un’ immagine interrotta
di una notte scura
affossato nel presente
allergico al contatto,
comunico silenzio.
La vita scorre.

Pordenonelegge.it: festa del libro con gli autori

Il Festival Pordenonelegge.it 2011 è giunto alla dodicesima edizione in programma da mercoledi' a domenica, si svolge a Pordenone una volta l'anno, a settembre.  Quest’anno apre le porte allo sport. Gianfelice figlio dell'indimenticabile Giacinto Facchetti, bandiera dell'Inter e della Nazionale  presentera' domenica alle 21.30 il libro “Se no che gente saremmo. Giocare, resistere e altre cose imparate da mio padre" edito da Longanesi, insieme al calciatore Marco Materazzi e a Bruno Pizzul.
In Friuli e' atteso un altro grande ritorno, quello del mitico Dino Zoff, portiere-simbolo della Juve e della Nazionale ed ex allenatore. Il numero uno dei Mondiali 1982 presentera', venerdi' alle 18, la sua biografia "Tra i legni. I voli taciturni di Dino Zoff" con l'autore e drammaturgo Giuseppe Manfridi e il giornalista Emilio Targia.

Saranno cinque giorni di festival con 245 ospiti,  fra i più attesi Alessandro Baricco, vincitore del Premio Friul…