Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2015

L'impostore di Javier Cercas

Il libro è il racconto vero di una menzogna durata trent’anni: il presidente dell’associazione dei deportati spagnoli nei campi nazisti non è mai stato in un campo nazista.
Enric Marco è un’impostore.
Colui che aveva ricoperto la carica di presidente dell’Amical de Mauthausennon era chi diceva di essere. Aveva imbrogliato tutti.
Quando uscì la notizia, che ebbe un’eco planetaria, Marco che era riuscito negli anni a essere un personaggio adorato, un eroe civile, venne apostrofato su tutti i media con commenti denigratori: canaglia, miserabile, svergognato, criminale, traditore, spazzatura …
Marco venne smascherato da Benito Bermejo, uno storico, nella primavera del 2005, quando era sul punto di diventare il primo ex deportato spagnolo a parlare in una commemorazione ufficiale della liberazione del lager, per di più quella del sessantesimo anniversario, per di più alla presenza dell’allora premier José Luis Zapatero.
Cercas racconta i suoi dubbi; scrivere il libro avrebbe significato capir…